Skip to main content

Legno- Il materiale per costruzioni del futuro

Ecosostenibile e naturale: costruire col legno ha grandi prospettive.

Il legno è una risorsa rinnovabile, ciò significa che è gestibile e utilizzabile in maniera sostenibile.

Al momento il legno non sfruttato, nella sola Germania, basterebbe per costruire ben 250.000 case all’anno. Attraverso lo sfruttamento del legno esistente si fa spazio per nuovi alberi. Il legno è il materiale ideale per opere d’arte, mobili e case. Una casa ISARTALER HOLZHAUS di circa 160 mq immagazzina attraverso il suo legno circa 50.000 kg di gas a effetto serra (CO2). Funziona cioè come una cassaforte di CO2. L’anidride carbonica CO2 è il principale gas ad effetto serra (50 % del totale). Ogni albero assume per la sua crescita gas, a cui poi unisce l’acqua estratta attraverso le sue radici. Grazie all’energia solare la CO2 viene scissa, in quanto per crescere all’albero serve solo il carbonio. L’ossigeno necessario per la nostra respirazione viene rimesso in circolazione nell’aria.

Per costruire una parete isolata in legno si utilizza il 50% di energia in meno, rispetto ad un muro in mattoni con isolamento a cappotto.

Le emissioni di anidride carbonica di una casa in legno sono perciò negative, poiché il legno immagazzina più gas serra di quelli che vengono emessi durante la sua produzione.

Risultato: la costruzione di una casa ISARTALER HOLZHAUSES contribuisce in modo significativo alla riduzione dei gas serra, riducendo inoltre anche l’emissione di nuovi gas. Sarà per noi un piacere spedirvi ulteriori informazioni sul tema: “Il legno- il materiale per costruzioni del futuro”. I nostri consulenti sono naturalmente a vostra disposizione.

 

Per comparare:

Energia di produzione CO2-Emissione U-Valore Spessore parete

Muro di mattoni con ETICS: 836    

58 kg/mq 0,3 W/mqK 38 cm

Muro di legno MJ isolato: 418 MJ

-21 kg/mq

0,27 W/mqK

27 cm

 

  Fonte: Prof. Dr. A. Frühwald e Prof. Dr. C. Wegener, EGH Entwicklungsgemeinschaft Holz.